itenfres

Valutazione attuale: 4 / 5

Stella attivaStella attivaStella attivaStella attivaStella inattiva
 

RIFLESSIONI 

AIOS PROTEZIONE CIVILE diventa verde: ecco perché, un giorno alla settimana, se va bene per tutti il venerdì, parleremo solo di ambiente.

 Carissimi Amici, Soci Aderenti e Volontari, vi invito a leggere l’articolo del Giornalista Francesco Cancellato di seguito riportato:

“È dell’altro ieri la notizia che il presidente degli Stati Uniti d’America Donald Trump sta selezionando un team per “smentire scientificamente il global warming (riscaldamento globale”). Ed è di ieri la pubblicazione di uno studio sulla rivista scientifica Nature Geoscience, secondo cui gli stratocumuli – le nubi basse che si presentano in grandi banchi e che contribuiscono a riflettere i raggi solari – potrebbero diventare sempre meno presenti nei cieli di mezzo mondo a causa dell’aumento dell’anidride carbonica.

Sono solo due notizie, tra le tante - nel mezzo c’è anche lo studio dell’Ipcc (Intergovernmental Panel on Climate Change - Gruppo intergovernativo sul cambiamento climatico), che ci da dieci anni di tempo per salvarci dalla catastrofe climatica - che non hanno trovato spazio sui media italiani.

E non è solo di cambiamento climatico che si sta parlando, peraltro. C’è una questione grande come una casa che riguarda l’inquinamento dell’aria e dell’acqua, che espone tutti noi al rischio di malattie. C’è un’altra questione, enorme, che riguarda il ciclo dei rifiuti, nemesi di un modello di sviluppo fondato sui consumi. C’è una questione legata alla produzione e al consumo di energia, una questione legata al nostro modo di abitare il pianeta, una questione legata alla deforestazione e alla scomparsa di specie animali, una questione legata alla marea di plastica che stiamo riversando negli oceani, una questione legata all’agricoltura e all’allevamento intensivo che stanno inaridendo terre un tempo fertili, una questione enorme legata alle migrazioni di chi fugge da siccità, carestie, desertificazioni. Potremmo continuare all’infinito, con le questioni. Ed è la prova che dovremmo tutti parlare di più. Perché già oggi, qui e ora, queste sono le questioni decisive per il nostro domani.

Fa sorridere, e infonde speranza, il fatto che a dirlo, a porre il problema con un’energia che non si era mai vista, sia stata una ragazzina svedese di 15 anni chiamata Greta Thunberg. Che ha passato mesi a fare scioperi scolastici per il clima, in solitaria, di fronte al parlamento svedese. Oggi, questa sua piccola e indefessa protesta, è diventata Friday For Future, (FFF), un movimento globale.

Fa sorridere, e infonde speranza, perché oggi più che mai, un piccolo gesto, apparentemente irrilevante pur nella sua enorme portata simbolica, può mettere in crisi persino l’uomo più potente del mondo e il suo pool di scienziati negazionisti.”(da LINKIESTA-Francesco Cancellato –Direttore Responsabile)

Carissimi è Interessante; è spaventoso! per tutto questo, dobbiamo darci una mossa, pure noi.

Da oggi, per tutti i venerdì (..va bene per tutti…) e sino a positive reazioni dei potenti della terra, AIOS PROTEZIONE CIVILE parlerà solo della questione ambientale, e lo farà con un appassionato autodidatta della educazione e etica ambientale: il nostro socio Mario MILELLA! Lo faremo con dibattiti, dialoghi, eventi, incontri e analisi.

Ma lo faremo con regolarità e con il nostro sapere, saper fare, saper essere e saper innovare senza preoccuparci di rendere note alcune delle notizie che ciascuno di noi ne sarà portatore.

Non ci annoieremo, perché ciascuno di noi sarà portatore di notizie forti attinte da fonti e studi….sicuri. Parleremo per esempio:

- l’acqua che esce dai nostri rubinetti è contaminata? E rispetto all’acqua che beviamo dalle bottiglie di …plastica?

- che se la Cina smette di comprarci i rifiuti, ne saremo presto sepolti!

- che un’Europa che non assume consapevolezza di essere dipendente dall’energia altrui, dalle discariche altrui, dalle derrate alimentari altrui, dalle materie prime altrui, è un’Europa che non ha senso d’essere!

- che si distruggono derrate di alimenti sani e genuini per far largo a alimenti di indubbia provenienza e…….confezione!

Cari Amici soci volontari, proviamoci, convinti che questo esercizio settimanale, questo nostro venerdì in cui l’incontro diventa tutto “verde”, sia il preludio a una contaminazione che investirà amici, conoscenti e …. Amministratori dei beni comuni!

Speriamo che questo nostro fare sia di esempio per altre associazioni. Sarebbe bello che tutti, per un giorno alla settimana, dedicassimo il nostro tempo e le nostre energie all’ambiente, lasciando stare i nostri politici di “grido” a parlarsi addosso o ascoltare le brutte notizie propinateci dai mass media.

Ecco tutti noi dovremmo seriamente iniziare a seminare, il VERDE (sostantivo) nei terreni fertili del vero volontariato.

Bari 2 marzo 2019
Il vostro Amico presidente

Giacomo Pellegrino

Logo AIOS Protezione Civile
© 2019 AIOS Protezione Civile. All Rights Reserved. 
Sede Nazionale:
70131 BARI – IV Municipio
Carbonara di Bari 
Via Ponte, 4-6-8
Tel/Fax 080 5032411 – Cell. 329 7207412
email: info@aiosprotezionecivile.com 
C.F. 93450270728

Cookies

Privacy

Sicurezza Dati

AREA RISERVATA AI SOCI

Registrati

AREA RISERVATA AI SOCI

Registrati